Udinese-Cagliari 0-0. Occasione persa per i friulani

Tra Udinese e Cagliari il gol non va di moda; reti bianche all’andata e identico risultato nel match di ritorno di questa sera al Friuli. I bianconeri agganciano la Lazio al terzo posto, ma è solo un’amara consolazione perchè quella odierna si può tranquillamente considerare un’occasione persa.

 

Il Cagliari porta a casa il decimo pareggio stagionale, giocando una gara ordinata con poche sbavature e resistendo agli attacchi dei padroni di casa. L’assenza di Di Natale ha avuto un peso fondamentale sull’esito dell’incontro; Guidolin ha proposto un 3-5-2 con la coppia offensiva Torje-Floro Flores. Udinese migliore ai punti, ma con pochi spunti dalle parti di Agazzi. Un sinistro di Armero a incrociare sul secondo palo e il colpo di testa di Fernandes su assist di Torje sono le note più importanti dei locali nei primi 45′. Gli ospiti hanno avuto una reazione prima dell’intervallo, con Handanovic chiamato due volte in causa su tiri insidiosi dalla lunga distanza portati da Pinilla e Ekdal.

In apertura di ripresa è arrivata l’occasione più importante della serata: al 15′ Pazienza devia di testa da calcio d’angolo, ma trova sulla traiettoria Agostini che si oppone con il corpo al vantaggio bianconero. Proteste veementi dei padroni di casa, ma il replay testimonia che l’intervento del difensore rossoblu è nettamente regolare. Nell’Udinese si rivede Barreto, accolto da un’ovazione del pubblico per esorcizzare la stagione sfortunata dell’attaccante brasiliano. Il resto della ripresa propone l’Udinese all’attacco, ma con poca incisività; Floro Flores sfiora il palo di testa al 25′, poi ci prova Armero con un paio di iniziative personali dall’esito sfortunato. Si chiude sullo 0-0 e per l’Udinese giunge la terza gara consecutiva senza vittorie che rallenta la corsa verso la Champions League.

UDINESE-CAGLIARI 0-0

Udinese (3-5-1-1): Handanovic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Pazienza, Abdi, Fernandes, Armero; Torje (dal 68′ Barreto); Floro Flores. All. Guidolin

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano F., Canini, Astori, Agostini; Dessena, Ekdal (dal 52′ Ibarbo), Nainggolan; Cossu (dal 60′ Ariaudo); T. Ribeiro (dal 76′ Ceppelini sv.), Pinilla. All. Ballardini.

Arbitro: Celi

Ammoniti: Benatia, Domizzi (U), 68′ Ariaudo, Ceppelini, Agazzi (C)

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it