Mazzola: “Thiago Motta non era fondamentale”

L’ex calciatore dell’Inter Sandro Mazzola, storica bandiera dei nerazzurri, è intervenuto a Radio Sportiva sull’andamento della squadra di Ranieri: “Riguardo il 4-4 contro il Palermo credo che ci sia poco da imputare a Ranieri – afferma Mazzola – Con giocatori di simile esperienza l’Inter doveva chiudere la partita sul 4-3. Per la sfida dell’Olimpico, invece, c’è da riflettere. Snejder bisogna capire in che condizione sia. Sulla cessione di Thiago Motta dico che hanno fatto bene a lasciarlo andare. Secondo me non era fondamentale per la squadra, in due anni gli avrò visto fare un paio di partite di alto livello. Al suo posto è arrivato Palombo, sicuramente un buon acquisto che può dare corsa alla zona mediana del campo, a differenza dell’italobrasliiano che dava fantasia, ma in modo troppo discontinuo. Quella fantasia che potrebbe dare Snejder, ma in questo momento l’olandese non c’è. Rifondazione? A mio parere non c’è bisogno di rivoluzionare la squadra. Gli investimenti fatti in passato sono stati ben oculati ed importanti. Si deve puntare alla Champions e terzo posto“.

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.