Beckham espulso… dalla partita di suo figlio

Vicenda curiosa quella che ha coinvolto il giocatore dei Los Angeles Galaxy, David Beckham. Mentre assistiva ad una partita di suo figlio, lo Spice Boy è intervenuto in difesa di un suo compagno di squadra: “Dai, non puoi espellere un bambino di 7 anni…ha riferito al direttore di gara, il quale però – evidentemente turbato dal comportamento dell’ex giocatore di Real Madrid e Manchester United – non solo ha mandato sotto la doccia il bambino colpevole del fallo, ma ha anche sventolato il cartellino rosso in faccia allo stesso David Beckham.

Mi ha detto di allontanarmi dal campo di gioco. Per fortuna il cancello era a una decina di metri di distanza, dunque sono uscito e ho potuto guardare la partita dall’esterno. Sono poi rientrato a prendere mio figlio una volta terminata” ha inoltre aggiunto il calciatore inglese, sostenuto anche dai genitori dei ragazzini, compagni di suo figlio. Beckham è infatti una figura molto apprezzata, e non è raro vederlo aiutare durante gli allenamenti della squadra.

Condividi
Nato a Genova nel maggio 1992; è un appassionato di calcio, basket NBA e pallavolo (sport che ha praticato per molti anni). Frequenta la facoltà di Scienze Politiche, indirizzo amministrativo e gestionale. Email: alelli@mondosportivo.it