Salta la panchina del Siviglia. Marcelino non è più l’allenatore degli andalusi

Salta un’altra panchina nella Liga. Il tecnico spagnolo Marcelino Garcia Toral non è più l’allenatore del Siviglia. Fatale, all’ormai ex allenatore degli andalusi, la sconfitta nell’ultima partita di campionato, in cui i biancorossi sono stati superati in casa, al “Sánchez Pizjuán”, dal pericolante Villareal, con il risultato di 2-1.

Un esonero comunque nell’aria, quello dell’ex tecnico del Racing Santander, chiamato in estate a sostituire Gregorio Manzano, andato all’Atletico Madrid e poi sostituito da Diego Pablo Simeone. Oltre che per l’ultimo flop casalingo, Marcelino paga i risultati di una stagione finora decisamente negativa.

Il Siviglia, infatti, è stato protagonista di una Liga sin qui assolutamente mediocre, racimolando la miseria di 26 punti, frutto di 6 vittorie, 8 pareggio e 7 sconfitte, 5 nelle ultime 6 gare disputate. Attualmente, gli andalusi si trovano all’undicesimo posto in classifica, in una sorta di limbo a meno quattro punti dalla zona Europa League, ma ad appena più quattro punti dalla zona retrocessione.

Al momento non è stato ancora nominato il successore del tecnico silurato.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.