A Ibrahimovic va il Tapiro d’oro: “Succede. Devo imparare”

Zlatan Ibrahimovic parla dopo l’ingenua espulsione rimediata nella gara contro il Napoli e lo fa usando parole di pentimento. O almeno, questo è quello che si evince dalle affermazioni che lo svedese ha fatto a Valerio Staffelli, storico inviato del programma satirico “Striscia la notizia“. Al numero 11 rossonero è stato consegnato un “Tapiro d’oro“, il secondo personale, proprio perché attapiarato dopo il cartellino rosso e le tre giornate di squalifica.

Incalzato dalle domande di Staffelli, Ibrahimovic, apparso comunque sorridente e disteso, non ha avuto difficoltà ad ammettere che il buffetto rifilato ad Aronica è stata:  “una cavolata. Succede, succede. Devo imparare quando sbaglio. La prova televisiva? Non servivano le telecamere per quello che ho fatto, ho sbagliato“.

Interrogato poi su un suo improbabile rapporto col difensore palermitano del Napoli, lo svedese afferma che: “no, no. Nessun problema. Quello che succede in campo, rimane in campo. Ma con Aronica è tutto ok“.

L’ex Inter è comunque fiducioso sul proseguo della stagione milanista anche senza il suo apporto: “Ho fiducia nella squadra. Farà bene anche senza di me”. Consegna dell’ambito premio che si conclude con una battuta sulla reazione dell’amico Cassano: “Cosa mi ha detto? Si è messo a ridere“.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.