Tommasi: “Valutiamo il ritorno a 18 squadre in A”

Il presidente dall’Assocalciatori Damiano Tommasi, intervistato da ‘La Gazzetta dello Sport’ torna a parlare dei calendari dei campionati di calcio cercando di trovare una soluzione alle troppe gara infrasettimanali in notturna da disputarsi durante il periodo invernale.Secondo Tommasi la soluzione non sarebbe quella di giocare anche durante le festività natalizia, ma ridurre il numero di squadre partecipanti ai vari campionati per avere un calendario più snello e un campionato più competitivo. “Giocare sotto natale vuol dire non fermarsi mai e questa non può essere una soluzione. La nostra idea è quella di mettere meno partite serali durante il periodo invernale, magari iniziando prima i campionati e allungando la sosta invernale (sul modello tedesco ndr). – continua Tommasi – La serie A a 18 squadre sarebbe poi un passo in avanti per ridurre l’affollamento di turni infrasettimanali. Certo bisognerebbe lavorare ad una riorganizzazione completa del sistema calcio in Italia”.

Per Tommasi inoltre servono regole più rigide per l’iscrizione delle squadre ai campionati professionistici: “Bisogna inoltre assicurare maggiore stabilità a tutti i club professionistici, dalla A alla Lega Pro, con regole più rigide e paletti alle iscrizioni. Certe squadre che non pagano i propri giocatori o si comportano in maniera poco professionale non devono poter disputare i campionati professionistici”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.