Napoli – Cesena Le Pagelle

Partita noiosa, soporifera, quella del San Paolo. Si infiamma solo nel finale con un Napoli a trazione offensiva ed un Cesena arroccato nella propria area di rigore. E’ l’ennesimo pareggio degli uomini di Mazzarri contro una “provinciale” in questa stagione.

NAPOLI:

De Sanctis  6 : Spettatore non pagante, si limita ad essere presente sui retropassaggi dei propri difensori. All’82’ sfiora la papera su retropassaggio avventato di Gargano, ci mette una pezza.

Campagnaro 5,5 : Non commette gravi errori ma soffre Malonga. Mai propositivo in fase di impostazione nei primi 70 minuti, dopo Mazzarri cambia disposizione in difesa e deve limitarsi a difendere.

Aronica 5,5 : Come tutta la difesa non è particolarmente impegnato.  Rennella è una spina nel fianco quando accelera e lui non riesce a stargli dietro.

Britos 6 : deve recuperare ancora la sua forma migliore, impossibile valutarlo bene dal momento che gli avversari non arrivano quasi mai dalle sue parti. Dal 62′ Zuniga 5 : Dovrebbe dare una marcia in più alla manovra del Napoli ma frana sulla fascia sinistra, tanta corsa si ma molta imprecisione.

Maggio 5 : E’ fuori forma e si vede. Non spinge mai sul fondo, Pudil lo segue come un’ombra e non gli lascia spazi.

Inler 4,5 : Più che il gioco in questo momento da lui pare che passino i mali del Napoli. Compassato, lento, povero di idee. Dal 46′ Hamsik 6,5 : Entra e crea, salta l’uomo, disegna diagonali, fa viaggiare la palla. I compagni non lo aiutano.

Gargano 6 : Corre, insegue e riparte. Il solito Gargano. Stasera però sbaglia troppi appoggi.

Dossena 6 : I compagni lo cercano molto, lui si fa trovare presente. Si fa tutta la fascia decine di volte e riesce anche ad essere lucido nei cross. Dal 71′ Vargas 6 : Il cileno sta pian pianino crescendo, entra e salta l’uomo ma il muro del Cesena è davvero troppo per lui.

Dzemaili 5 : Non è la sua serata. Gioca fuori ruolo e non riesce mai ad incidere.

Pandev 6,5 : Continua il suo strepitoso stato di forma. Fa impazzire i difensori del Cesena che per sua sfortuna, in alcuni frangenti, sono 11… Troppi!

Cavani 5,5 : Mancata sufficienza perchè da lui ci si aspetta sempre il goal. Si muove tanto, si propone come prima punta e come mezz’ala. Il suo grande lavoro si produce suo malgrado in una spenta sterilità sotto porta.

 

Mazzarri 5 : Il suo Napoli si esalta con le “grandi” e soffre con le “piccole”. Sbaglia l’11 iniziale e non è la prima volta. Cambia in corsa e adatta i suoi schemi ad un assedio a Fort Apache. Inutilmente.

 

CESENA:

Antonioli 7 : Il vero uomo partita. Nel secondo tempo si oppone a Cavani e Pandev. Prodigiosa la parata sull’uruguagio a due minuti dalla fine.

Moras 6 : Fa buona guardia su Cavani nel primo tempo. Esce dopo un’ora per un sospetto stiramento. Dal 62′ Rossi 5,5 : Meno preciso del compagno su Cavani, partecipa al fortino finale.

Von Bergen 5,5 : Pandev lo mette spesso in difficoltà, quando prende palla si limita a spazzare.

Rodriguez 5,5 : Classico difensore roccioso d’area di rigore. Un pò troppo rude ed impreciso. Banti lo grazia in più di un occasione.

Comotto 6,5 : Dossena si rivela per lui un avversario scomodo. Scende una volta in area avversaria e quasi quasi ci scappa il goal. Mezzo voto in più per un salvataggio sulla linea che vale una rete.

Colucci 6 : Sarebbe un 4 per quel che riguarda il ruolo di centrocampista, una sufficienza piena per il suo ruolo di mastice del muro difensivo romagnolo.

Parolo 6 : Tiene da solo l’impostazione del gioco cesenate. Molto bene per 65 minuti, poi anche lui arretra e smette di costruire.

Martinho 6 : Nel primo tempo tiene impegnato Gargano e raddoppia su Inler quando lo svizzero imposta. Dal 56′ Guana 6 : agisce più arretrato del compagno di squadra, pressa e fa ripartire i suoi appena ne ha l’occasione.

Pudil 6,5 : Approfitta del calo di Maggio ma ha il merito di non lasciargli spazi. Partita di sacrificio la sua, è uno dei pochi ad aver fermato il fluidificante  partenopeo quest’anno.

Rennella 6,5 : Il Cesena ha in mente di difensersi ed è chiaro fin da subito. A lui l’onere di tenere alta la squadra in fase di possesso. Nel primo tempo gli riesce molto bene, nella ripresa offre anche spunti in allungo sui difensori avversari.

Malonga 5  : la punta bianco-nera ci prova ad impensierire gli avversari, con scarsi risultati. Sembra navigare a vuoto e solitario nella trequarti avversaria. Dal 78′ Martinez 5 : Entra nei minuti finali ma riesce a sbagliare tutti i palloni che tocca.

Arrigoni 6 : Più che meriti del Cesena ci sembrano demeriti del Napoli a causare lo 0-0 finale. Legge bene la partita all’inizio, poi il Napoli diventa suo complice.

 

Banti 4,5 : Nel primo tempo ferma, complice Faverani, Cavani in posizione regolare. Nella prima frazione fischia e non ammonisce, nel secondo tempo lascia giocare e caccia 6 cartellini gialli per falli simili. Sembra non tenere mai in mano l’incontro. Annulla ingiustamente la rete di Pandev al 90′.

Galloni 4,5 –  Faverani 5,5

 

 

 

Condividi
Telecronista e opinionista radio/TV, già a SportItalia e addetto stampa di diverse società. Non si vive di solo calcio: ciò che fa cultura è la fame di sapere, a saziarla il dinamismo del corpo e del verbo. Email: vcoppola@mondosportivo.it