Coppa d’ Africa 2012, Girone C: Il Gabon non si ferma più, battuta anche la Tunisia

 

Franceville porta bene all’ undici Azingo che davanti al proprio pubblico vince la terza gara su tre di questa competizione e conquista il primo posto del girone a dispetto di ogni pronostico. Questa volta, così come contro il Marocco, Aubameyang e compagni hanno dovuto soffrire per portare a casa l’ intero preziosissimo bottino.

Qualche cambio per il coach tedesco Gernot Rohr rispetto alle prime due gare, nonostante la posta in palio sia alta, infatti chi vince si qualifica come primo e potrebbe evitare il Ghana ai quarti di finale; in attacco fuori Mouloungoui e dentro Meyé a fianco di Aubameyang e alle spalle di Cousin; in difesa riposa Bamba e a centrocampo Palun è preferito a N’Guema. Formazione tipo per i nordafricani, con il talento Jemaa confermato in attacco, al suo fianco Saber Khelifa.

Primo tempo piuttosto equilibrato, caratterizzato da un buon avvio della Tuinisia che si rende pericolosa in avvio con la conclusione di Ben Yahia a lato e col destro di Khelifa che termina sull’ esterno della rete. Ci prova anche il difensore Abdennour di testa con palla ancora fuori dallo specchio della porta difesa da Ovono. La risposta del Gabon arriva nel finale di tempo, dopo una fase in cui gli uomini di Rohr hanno mantenuto il possesso della palla senza però trovare i varchio giusti per fra male alla difesa tunisina. E’ Cousin, l’ idolo in patria, a creare scompiglio in area avversaria a seguito di una bella giocata del solito Aubameyang sulla destra, con pallone che dopo un batti e ribatti sorvola la traversa.

La ripresa inizia sulla scia del finale di primo tempo, quindi con il Gabon più intraprendente e volenteroso. In avvio Mouele si sgancia sulla destra e conclude a rete con un tiro basso che esce di poco, poi la squadra di casa va molto vicino al vantaggio con Poko che di testa colpisce bene sul cross del nuovo entrato Madinda ma un rimpallo lo sfavorisce sul più bello agevolando il rinvio della difesa tunisina. Il gol è nell’ aria e arriva al 62′: Cousin apre il contropiede lanciando Aubameyang che calcia debolmente in porta ma una grossa indecisione del portiere Jridi permette all’ ex milanista di siglare il suo terzo gol nella competizione. La Tunisia accusa il colpo e gli Azinco con altri contropiedi provano a chiudere la contesa, Jridi va ancora in difficoltà sul tiro di Palun e Cousin non arriva sulla respinta.

L’ orgoglio tunisino esce fuori nel finale, i ragazzi di Trabelsi ci provano in maniera confusa, con palloni alti a spiovere in area. L’ opportunità migliore è per Abdennour che non trova la zampata giusta in un mischione in piena area di rigore, poi si accendono anche gli animi spenti soltanto dal triplice fischio arbitrale che decreta il primo posto a punteggio pieno del Gabon dei sogni.

GABON (4-3-2-1): Ovono; Mouele (75′ Ebanega), Brou Apanga, Ecuelé Manga, Moussono; Poko, Palun, Mbanangoye 90′ Ambourouet); Aubameyang, Meyé (46′ Madinda); Cousin. ALL. G. Rohr

MAROCCO (4-4-2): Jridi; Boussaisi, Ifaa, Abdennour, Chemmam; Ragued, Ben Yahia (71′ Allagui), Msekni, Saihi; Khelifa (83′ Darragi), Jemaa (71′ Chikhaoui). ALL. S. Trabelsi

MARCATORI: 64′ Aubameyang (G)

AMMONITI: Brou Apanga, Mbanangoye (G), Boussaidi, Abdennour, Ragued, Chemmam (T)

CLASSIFICA GIRONE C: Gabon 9; Tunisia 6; Marocco 3; Niger 0;

Condividi
Cresciuto a pane e calcio ma malato di sport americani sia professionistici che collegiali, faceva parte del primo MondoPallone. Ha collaborato, tra gli altri, con Calciomercato.com, RealSport e Firenzenews. Ha molte esperienze di eventi sportivi dal vivo in diversi Paesi.