Roberto Carlos lascia il calcio giocato: “A fine 2012 smetto”

Roberto Carlos da Silva, giunto all’età di trentanove anni, ha deciso di chiudere la carriera di calciatore. Il talentuoso esterno mancino brasiliano, attualmente in forza all’Anzhi Makhachkala, ha rivelato al quotidiano sportivo Marca la sua decisione di appendere le scarpette al chiodo: “Con il mio club sono legato contrattualmente fino a Giugno 2013 – afferma il giocatore – Ma c’è una clausola che mi permette di uscire nel 2012. Il prossimo dicembre abbandonerò il calcio giocato“.

Lascia il terreno di gioco uno dei più forti (se non il più forte) esterni mancini degli ultimi vent’anni. Una splendida carriera che, a partire dal Palmeiras, ha conosciuto una rapida ascesa. Dalla breve esperienza all’Inter, dove però il tecnico Hodgson non lo ha ritenuto elemento valido, agli anni della consacrazione al Real Madrid. Per non parlare dei titoli vinti con la maglia della Nazionale brasiliana, tra cui il secondo posto ai Mondiali di Francia ’98 e la vittoria di quelli del 2002 in Giappone e Corea.

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.