Premier League indiana, all’asta i campioni stranieri

Qualche tempo fa avevamo parlato della nascita della Premier League indiana, un campionato di calcio a sei squadre che stava nascendo nella regione del West Bengala. Una sorta di movimento embrionale in un paese, l’India, calcisticamente parlando inesistente. Per sensibilizzare questo sport, ognuna delle sei formazioni avrà nella rosa un campione e un allenatore famoso.

Detto ciò, per stabilire in quale squadra andranno a giocare i suddetti calciatori, a Nuova Delhi è stata organizzata una vera e propria asta, in stile fantacalcio, per accaparrarsi campioni ed allenatori stranieri a suon di migliaia di dollari.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, Fabio Cannavaro è stato il giocatore più conteso tra i sei in lizza. L’ex difensore di Napoli e Juventus è stato comprato per la cifra di 830 mila dollari dalla squadra del Siliguri, mentre Hernan Crespo è stato il calciatore più pagato: 840 mila dollari. L’argentino farà parte della formazione del Barasat, il club con maggiori possibilità economiche tra quelle del torneo.

Tra gli allenatori, il prezzo maggiore è stato quello pagato dall’Howrah per il portoghese Fernando Couto, ex Parma, Lazio e Barcellona.

Secondo il regolamento della Indian Premier League Soccer, ognuna delle sei formazioni avrà nella sua rosa un campione famoso, un allenatore di fama internazionale, due calciatori stranieri ed uno straniero di origine asiatica. Chiuse le trattative, la settimana prossima verranno messi all’asta anche i calciatori indiani più forti per completare le squadre in vista dell’inizio del torneo previsto per il prossimo 25 febbraio.

Ecco le cifre pagate durante l’asta per aggiudicarsi calciatori ed allenatori:

Olkata – allenatore: Peter Reid (200.000); giocatori: Robbie Fowler (530.000), Robert Egbeto (350.000), Daniel Varela (120.000), Park Ji-Seung (140.000);

Howrah – allenatore Fernando Couto (240.000); giocatori: Robert Pires (800.000), Jose Gabriel Rios (180.000), Diego Madrigal (120.000), Byun Yoon Chui (115.000);

Siliguri – allenatore: Marco Etcheverry (200.000); giocatori: Fabio Cannavaro (830.000), Santino Quaranta (180.000), Limberg Gutierrez (180.000), Hwang Gyu Hwan (90.000);

Durgapur – allenatore: Samson Sia Sia (210.000); giocatori: Jay Jay Okocha (550.000), Jose Carlos Castillo (80.000), Alonso Solis (200.000), Kim Bong Kyeom (150.000);

Barasat – allenatore: Teitur Thordarson (210.000); giocatori: Hernan Crespo (840.000), Christian Lara (200.000), Joaquin Botero (180.000), Park Byoung-Gyu (90.000).

A queste si aggiunge la formazione dell’Haldia che non ha ancora una proprietà e, di conseguenza, dovrà “accontentarsi” dei giocatori e dell’allenatore rimasto. In tal senso, Juan Pablo Sorin sarà il campione presenta nella rosa di questa sesta squadra.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.