Coppa d’ Africa, girone B: Costa d’ Avorio ai quarti di finale

Gli ivoriani si qualificano ai quarti di finale grazie ad un’ altra vittoria fortunosa e poco brillante. Il 2-0 col quale gli Elefanti hanno battuto il Burkina Faso è molto ingiusto per i burkinabè che avrebbero meritato molto di più. Decidono Kalou in apertura e un autogl di Kone nei minuti finali, due reti che sanciscono anche l’ eliminazione di un Burkina Faso che avrebbe meritato certamente molto di più per quanto fatto vedere sia stasera che nella gara d’ esordio.
E’ il Burkina Faso a fare maggiormente la partita e a farsi preferire nei primi quarantacinque minuti. Non del tutto una sorpresa visti i buoni segnali lanciati dai burkinabè nella prima partita nonostante la sfortunata sconfitta contro l’ Angola. E anche stavolta non basta alla squadra allenata da Duarte giocare bene a calcio e mostrare le qualità di Pitroipa e Traorè su tutti, infatti prima al 6′ l’ arbitro non considera da rigore un netto fallo in area di Bamba sullo stesso Pitroipa’, poi dopo dieci minuti gli Stalloni subiscono la rete della Costa d’ Avorio. Tutto nasce da un cross di Drogba dalla destra, la difesa del Burkina Faso si fa sorprendere, soprattutto con i due centrali Kone e Tall, e Kalou mette in rete per il vantaggio arancione.

 

Gli Elefanti dopo il gol subiscono le avanzate burkinabè che però si spengono ai sedici metri dove il seppur volentieroso Dagano non riesce a vincere i duelli coi centrali ivoriani. Il Burkina Faso è superiore nel possesso palla anche nella seconda parte di primo tempo mentre la squadra di Zahoui prova a cercare in profondità gli scatti di Drogba o di Gervinho sulla sinistra. Il vantaggio degli ivoriani all’ intervallo è piuttosto fortunato considerando anche l’ errore arbitrale iniziale che ha tolto una grossa chance al Burkina Faso.

La ripresa si apre ancora con i burkiebè a manovrare, prima di un break della Costa d’ Avorio che ha la possibilità di raddoppiare in un paio di occasioni, con Gervinho e con una discesa di Kalou la cui conclusione viene respinta da Diakite. Proprio durante questa azione il centrocampista del Chelsea si infortuna e deve lasciare il campo.
Il Burkina Faso torna ad attaccare dopo aver sofferto per un quarto d’ ora nell’ unica fase in cui sono usciti fuori i valori dei più quotati avversari, ma la sfortuna è ancora con gli Stalloni: la traversa di Dagano che va a staccare altissimo in area di testa è la fotografia della gara. Per il video basta aspettare l’ 84′ quando Bakary Kone, difensore affermato del Lione, sorprende con un pallonetto il proprio portiere andando a colpire malamente un pallone innocuo a centro area.
La gara è quindi già finita, tempo solo di qualche altro lieve pericolo per la porta ivoriana che anche in questa occasione resta così inviolata. La Costa d’ Avorio vince ma non convince, le prestazioni fin qui proposte non sono lontante da quelle del Senegal che è già uscito nel gruppo A con 0 punti, la differenza l’ hanno fatta Drogba contro il Sudan e Kalou questa sera, due guizzi che valgono i quarti di finale, due giocatori che poche squadre in questa competizione possono dire di avere.
COSTA D’ AVORIO (4-2-3-1): Barry; Gosso, K.Touré, Bamba, Tiene (74′ Boka); Zokora, Tioté; Kalou (65′ Gradel), Y.Touré (81′ Bony), Gervinho; Drogba. ALL. F. Zahoui
BURKINA FASO (4-2-3-1): Diakite; Koffi, Kone, Tall, Panandetouri; Kere (72′ Rouamba), Karboré; Nguembe (77′ Bance), Traoré (87′ Yameogo), Pitroipa; Dagano. ALL. J. R. Duarte
MARCATORI: 16′ Kalou (CA), 83′ Kone (Aut.)(CA)
CLASSIFICA GRUPPO B
6 COSTA D’ AVORIO
4 ANGOLA
1 SUDAN
0 BURKINA FASO
Condividi
Cresciuto a pane e calcio ma malato di sport americani sia professionistici che collegiali, faceva parte del primo MondoPallone. Ha collaborato, tra gli altri, con Calciomercato.com, RealSport e Firenzenews. Ha molte esperienze di eventi sportivi dal vivo in diversi Paesi.