Coppa D’ Africa 2012 – Girone A: Senegal a casa, Guinea Equatoriale nella storia

Giornata di soprese quella di oggi a Bata, in Guinea Equatoriale. Dopo il primo punto conquistato dalla Libia nel pomeriggio, in serata arriva l’ eliminazione choc del Senegal, fermata nel recupero dai padroni di casa che si guadagnano uno storico pass ai quarti di finale.
Tra Senegal e Guinea Equatoriale è sfida ricca di interesse anche e soprattutto in chiave passaggio del turno dopo i risultati della prima giornata. La novità più importante di formazione per Traorè rispetto alla sconfitta subita contro lo Zambia è quella di Cissé al posto di Sow in attacco a fianco di Demba Ba.
Il Senegal già con le spalle al muro fa la gara sin dalle prime battute sospinta dalle giocate a destra di Dia e da un miglior senso tattico, anche il terreno pesante favorisce maggiormente la grande fisicità degli uomini di Traorè. In avvio già due buoni occasioni con N’Doye e con un pallonetto di Papiss Cissé sul quale è attento Danilo.
Demba Ba ha l’ occasione migliore per portare avanti i suoi al 21′, bella l’ iniziativa di Dia ma l’ attaccante del Newcastle spreca un comodo piattone angolandolo troppo e mandando la palla a lato. La Guinea Equatoriale resiste e davanti al proprio pubblico non disdegna qualche giocata offensiva, è soprattutto la posizione tra le linee di Bolado a dare qualche grattacapo alla difesa senegalese comunque ben guidata da Mangane e Diawara.
Dopo una conclusione potente di N’Daw parata da Danilo e ad un colpo di testa a lato di uno spento Demba Ba le due squadre vanno a riposo a reti bianche.
Il tema è pressoché lo stesso nella ripresa, anche se il Senegal inizia visibilmente ad avvertire un pò di pressione conscio del fatto che senza una vittoria in questo match sarebbe praticamente eliminato. N’Doye spreca di testa da buonissima posizione prima dell’ inizio di una fase in cui è la Guinea Equatoriale a farsi preferire e a rendersi pericolosa. La sensazione che la gara sia cambiata è assolutamente confermata al 62′ quando i padroni di casa vanno addirittura in vantaggio con Randy che mette in rete di testa sul cross dalla destra di Konaté.
Il Senegal dopo qualche minuto di choc prova a reagire ma manca ancora una volta di concretezza in area avversaria, dopo una mischia a pochi passi dalla porta non sfruttata è il neo entrato Niang a mandare a lato di testa su un buon cross di Diamé. Il finale è drammatico per il Senegal che prova con tutte le forze ma con tanta inprecisione a raddrizzare una gara che sembrava poter essere cosa semplice nel primo tempo. Ci riesce all’ 89′ quando Moussa Sow devia in rete da due passi un pallone sporco ribattuto da Danilo. Nei cinque minuti di recupero hanno il match-point sia ospiti che padroni di casa, ma a decidere ci pensa un destro formidabile di Alvarez dai venticinque metri che trova poco preparato Coundoul e si spegne sotto il sette. Lo Stadio di Bata esplode e il fischio finale decreta la sorprendente eliminazione del Senegal dopo sole due partite e lo storico passaggio della Guinea Equatoriale ai quarti di finale.
SENEGAL (4-4-2): Coundoul; Sané, Diawara, Mangane, Mbengue; Dia (73′ Niang), Diamé (66′ Sow), N’Daw, N’Doye; Cissé, Ba (58′ N’Diaye). ALL. A. Traoré
GUINEA EQUATORIALE (4-4-2): Danilo; Kamissoko, Da Gracia, Doe, Alvarez; , B. Konaté, Bolado (46′ Ekanga), Juvenal, Randy; Balboa, Fidjeu (80′ Ekedo). ALL. G. Paulo
MARCATORI: 62′ Randy (GE), 89′ Sow (S), 93′ Alvarez (GE)
GIRONE A
CLASSIFICA
6 Guinea Equatoriale
4 Zambia
1 Libia
0 Senegal
Condividi
Cresciuto a pane e calcio ma malato di sport americani sia professionistici che collegiali, faceva parte del primo MondoPallone. Ha collaborato, tra gli altri, con Calciomercato.com, RealSport e Firenzenews. Ha molte esperienze di eventi sportivi dal vivo in diversi Paesi.