Cagliari-Fiorentina 0-0. Poche emozioni al Sant’Elia

Pareggio a reti bianche e con poche emozioni tra Cagliari e Fiorentina dinanzi a un Sant’Elia reso quasi deserto dalla riduzione di capienza. Lo 0-0 alla fine è il risultato più scontato tra due compagini che vantano ottime difese, ma al tempo stesso attacchi poco prolifici. Un punto a testa utile a entrambe per muovere la classifica e aumentare, anche se di poco, il distacco dalla zona calda di bassa classifica.


Si comincia con mezzora di ritardo rispetto all’orario stabilito perchè la squadra viola rimane bloccata dalla protesta degli operai Alcoa; Una contestazione dura che si oppone alla chiusura della sede di Portovesne e usa il calcio come bacino di risonanza per diffondere il proprio messaggio. La gara è soporifera, brillante solo nei primi dieci minuti con un destro fuori misura di Larrivey e il colpo di testa di Cossu sul quale si supera Boruc. Dalla parte opposta Agazzi, disturbato dal sole, rischia grosso su un innocuo cross di Ljalic.

Delio Rossi è più attento alla fase difensiva, obbligato a presentare un undici spuntato per il forfait di Jovetic in mattinata, bloccato da un affaticamento muscolare, e la mancata convocazione di Cerci. Lazzari l’ex di turno, si ritrova in un’inedita posizione offensiva al fianco di Ljalic. Il sorvegliato speciale del Cagliari è Ibarbo al quale la squadra gigliata riserva un trattamento speciale composte di marcature asfissianti e raddoppi. Al 25′ Cossu sfiora l’eurogol con un violento destro dal limite della trequarti. Il primo vero tiro in porta dei viola, invece, arriva al 44′ con Lazzari che riceve sulla sinistra e conclude di potenza ma centrale, trovando la respinta di Agazzi.

Nella ripresa la trama non cambia. La Fiorentina resta chiusa ad attendere le mosse di un avversario, incapace di costruire le geometrie giuste per rendersi incisivo in attacco. L’unico pericolo corso dalle parti di Boruc è un cross di Ibarbo, sfuggito a un Nastasic in leggera difficoltà nel secondo tempo, con successivo intervento provvidenziale di Cassani che anticipa Cossu. Rossi toglie a sorpresa Ljalic per provare il giovane Acosty; nel Cagliari si rivedono El Kabir e Daniele Conti accolto dall’ovazione di tutto il Sant’Elia. L’ultimo tentativo per sbloccare il risultato porta la firma di Naingolan che manca completamente lo specchio della porta.

CAGLIARI-FIORENTINA 0-0

Cagliari: Agazzi, Nainggolan, Cossu, Larrivey (74′ El Kabir), Astori, Pisano, Ekdal (85′ Conti), Canini, Ibarbo, Dessena, Agostini. All. Ballardini

Fiorentina: Boruc, Gamberini, Natali, Nastasic, Cassani, Salifu (57′ Munari), Montolivo, Lazzari, Ljajic (64′ Acosty), Pasqual (90′ Vargas), Behrami. All Delio Rossi

Arbitro: Gervasoni di Mantova

Ammoniti: El Kabir, Cossu (C) Salifu, Cassani, Nastasic, Natali, Munari (F)

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it