Intoppi per il Mondiale Brasile 2014. In alto mare la messa a punto degli stadi

La preparazione dei prossimi Mondiali del 2014 che si terranno in Brasile procede a singhiozzo. Il segretario generale della Fifa, Gerome Valcke, ha parlato di organizzazione ferma “ad un punto critico“, dato che gli stadi che dovranno ospitare gli incontri della competizione sono in fase di costruzione e in preoccupante ritardo sui termini prestabiliti.

Così l’esponente della Federazione: “Sappiamo che la maggioranza degli stadi non sara’ pronta entro le scadenze prestabilite – continua Valcke – ma vogliamo essere sicuri che avremo tempo sufficiente tra la loro consegna e l’inizio degli eventi che serviranno come test“.

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.