Adriano, core e’ mammà

Per la serie “anche gli Imperatori hanno una mamma”. Episodio singolare, ma in perfetto stile con i suoi comportamenti, quello accaduto all’ex attaccante di Inter e Roma Adriano, l’Impreatore, appunto. Come si legge sul portale brasiliano UOL Esporte, il calciatore ventinovenne non sarebbe tornato ad allenarsi col suo attuale club, il Corinthians, dopo essere andato alla festa di compleanno della mamma.

Adriano avrebbe preso un aereo che da San Paolo lo avrebbe portato a Rio de Janeiro, città dove abita e dove si festeggiava l’anniversario della signora Rosilda, ma, una volta terminata la festa, non si è presentato in tempo alla ripresa degli allenamenti del club paulista, in vista dell’apertura del campionato prevista per sabato.

Su tutte le furie il presidente dei bianconeri brasiliani, Roberto de Andrade, il quale ha letteralmente minacciato l’ex interista: “se ricade in comportamenti di indisciplina, a giugno non gli rinnoviamo il contratto”.

Un comportamento certamente non da professionista per un personaggio che, negli ultimi anni della sua carriera, è salito agli onori delle cronache più per le sue vicende extracalcistiche che per le sue prodezze in campo. Ha suscitato scalpore, ad esempio, la notizia di qualche settimana fa, rivelatasi poi falsa, del ferimento con un colpo di arma da fuoco di una ragazza da parte dello stesso Imperatore.

Tornando all’Adriano “mammone”, de Andrade, che ha stabilito anche una multa ed una detrazione nello stipendio del calciatore, ha aggiunto: “non voglio dire che è una dimostrazione di assoluta mancanza di volontà, ma è certo un indizio in tal senso. Il campionato comincia sabato, e vedremo come si comporta in campo. Mi sa però che non ha molta voglia di restare con noi anche per il prossimo anno”.

Condividi
Nato a Fondi (LT) il 18 gennaio 1984, è laureato in Teoria della Comunicazione. Scozzese di adozione, vive a Edimburgo, dalla quale non smette di coltivare le sue sue maggiori passioni: il calcio e la scrittura.