Memoria storica – Brividi d’altri tempi: undici gol in un derby milanese del ’49

In una stagione nella quale il campionato italiano è sempre più livellato verso il basso e dove lo spettacolo molto spesso latita, alla vigilia del derby tra Milan e Inter vogliamo rievocare la stracittadina milanese più spettacolare che sia mai stata giocata. Era il 6 novembre 1949, le due squadre milanesi dopo nove giornate di campionato erano staccate di quattro punti dalla Juventus capolista ed erano anche un punto dietro al sorprendente Padova, quel giorno si giocava anche il derby della Mole con un Torino completamente rifondato dopo la tragedia di Superga di sei mesi prima e che verrà travolto per 3-1 dalla Juve di Boniperti, Martino e John Hansen. Ma veniamo alla partita di San Siro: sono in campo nomi leggendari come Wilkes, Nyers, Lorenzi e Amadei per l’Inter, Gren, Nordahl e Liedholm (il mitico Gre-No-Li svedese) per il Milan che ha anche in panchina un tecnico cultore del gioco d’attacco come Czeizler. C’è un pallido sole ma per i nerazzurri, che giocano “in casa”, è subito notte fonda: al 36° secondo i rossoneri vanno in vantaggio con Candiani che raddoppia al 7′. Dopo dieci minuti Nyers accorcia le distanze ma sembra solo un episodio: al 14′ va a segno Nordahl, al 19′ Liedholm, pertanto a neanche metà del primo tempo il punteggio è di 4-1 per i rossoneri. Il Milan fa possesso palla, come si direbbe oggi, l’Inter non riesce a organizzare le sue ripartenze e sembra annichilita ma al 39′ è Amadei a scuoterla andando a segnare la sua prima rete di giornata. Sessanta secondi più tardi Nyers trasforma un rigore concesso forse in maniera generosa da Orlandini, uno dei migliori fischietti dell’epoca, per fallo su Amadei. L’Inter, dopo aver sfiorato la caduta nel burrone, va al riposo sotto 4-3 e bastano solamente cinque minuti della ripresa ai nerazzurri per agguantare con lo scatenato Amadei un pareggio che ha dell’irreale, ma ancor più dell’irreale ha il loro vantaggio al 58′ grazie a un gol di Lorenzi. La gioia dei tifosi interisti dura pochissimo perché Annovazzi, grande mediano rossonero e della Nazionale, pareggia sessanta secondi più tardi. Ma al 64′ è ancora Amadei a siglare il suo terzo centro personale e il gol dell’incredibile 6-5. Manca ancora più di metà del secondo tempo ma gli assalti del Milan sono vani, il punteggio non cambia più fino alla fine. Undici gol in un derby di Milano: “Realtà romanzesca”, la definì Gianni Brera nel suo memorabile resoconto della partita. Altri tempi, altro calcio, altro modo di giocare ma, forse, anche altro modo di vivere questo meraviglioso sport, con divertimento e col piacere di giocare e senza le isterie e le pressioni mediatiche del giorno d’oggi.

Milano, stadio di San Siro, 6 novembre 1949

INTER-MILAN 6-5

Inter: Franzosi; Guaita, Miglioli; Campatelli, Giovannini, Achilli; Amadei, Wilkes, Lorenzi, Fiorini, Nyers.

Milan: Milanese; De Gregori, Foglia; Annovazzi, Tognon, Bonomi; Buriani, Gren, Nordhal, Liedholm, Candiani.

Reti: 1′ Candiani. 7′ Candiani, 10′ Nyers, 14′ Nordahl, 19′ Liedholm, 39′ Amadei, 40′ Nyers rig.; 50′ Amadei, 58′ Lorenzi, 59′ Annovazzi, 64′ Amadei.

Arbitro: Orlandini di Roma

Condividi
Formato da una redazione dinamica e giovane, MondoPallone.it parla di calcio e respira sport. Sempre sul pezzo, continuamente all'opera per fornire un'informazione pulita, diretta, sincera. Email: redazione@mondosportivo.it