Il Sant’Elia di Cagliari è stato dichiarato inagibile

Brutta tegola in casa Cagliari. Quest’oggi  la Commissione di Vigilanza sui luoghi di pubblico spettacolo, presieduta dal prefetto Giovanni Balsamo, ha dichiarato inagibile lo stadio Sant’Elia fino all’effettivo completamento dei lavori di sicurezza.


Una notizia che ha messo in allarme l’intera tifoseria e il suo primo cittadino, il giovane Massimo Zedda, che ha subito provveduto a calmare gli animi: “Il comune ha fatto, sta facendo e farà tutto quanto di sua competenza, secondo la convenzione stipulata con la società Cagliari Calcio, per garantire lo svolgimento delle partite allo stadio Sant’Elia. Il prossimo passo, dopo l’approvazione odierna del progetto specifico sarà il posizionamento a spese dell’amministrazione delle reti di protezione delle vie di esodo“.

Il Sant’Elia vide la luce nel 1970, periodo d’oro per il Cagliari reduce dal suo primo e unico scudetto grazie alle magie di Gigi Riva. Durante i mondiali del 1990 ebbe l’onore di ospitare alcune gare del girone di Olanda e Inghilterra, ma nel 2002 fu costretto ad un restyling obbligatorio che rese inutilizzabile la pista atletica, sostituendo le vecchie curve con due nuove tribune poste dietro le  porte da gioco.

Quella di oggi è solo la puntata più recente di una lunga contesa nata negli ultimi anni tra Cellino e l’amministrazione comunale. Nelle intenzioni del patron rossoblu c’è da sempre il desiderio di costruire un nuovo stadio di proprietà, moderno, che preveda spazi extra-calcistici; proposta ostacolata dalla burocrazia e dal mancato appoggio del comune. L’inagibilitàdel Sant’Elia potrebbe sancire il definitivo addio dell’impianto perchè Cellino sembra sempre più deciso a realizzare il suo progetto, avendo optato per Elmas, piccola frazione di Cagliari, come sito adatto alla costruzione.

Nel frattempo si fa attendere una risposta ufficiale da parte della società in merito alla decisione odierna del prefetto. Oggi il Cagliari ha sconfitto in amichevole il Tortolì, ritrovando un El Kabir in splendida forma dopo la lunga assenza. Domenica ci sarà l’impegno in trasferta a Torino contro la Juventus, mentre per il 22 gennaio si disputerà Cagliari-Fiorentina in attesa dei futuri sviluppi sulla vicenda stadio.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it