Estro, talento e personalità: Erik Lamela trascina la Roma

In una fredda notte di Gennaio ci pensa Erik Lamela a scaldare i cuori dei tifosi giallorossi all’Olimpico. Il diciannovenne argentino è stato il grande protagonista nella sfida contro la Fiorentina, mettendo in mostra le sue grandi qualità tecniche condite da una sorprendente dote realizzativa che nel River Plate era sempre un po’ mancata. Quello che stupisce è la personalità con la quale ha preso per mano la squadra dopo l’intervallo e l’ha guidata alla vittoria facendola venir fuori da un prolungato momento di difficoltà.E’ stato questo il tema dominante della gara degli ottavi di Coppa Italia, dove la Roma ha avuto la meglio sulla Fiorentina per tre a zero, grazie proprio a una doppietta del “Coco” e alla rete del rientrante Fabio Borini. Grande prestazione dell’ex gialloblù che appena entrato per sostituire un evanescente Bojan, si è dimostrato essere fondamentale per la manovra giallorossa trovando anche il gol in seguito a un maldestro rinvio del giovane Neto. Sugli scudi anche Fernando Gago, che ha preso in mano le chiavi del centrocampo giallorosso giocando alla grande anche in fase di interdizione. Complimenti anche alla squadra di Delio Rossi che ha spaventato non poco gli undici di Luis Enrique nel primo tempo sfiorando il gol con Ljajic e Jovetic, ma che si è disunita nel secondo tempo soccombendo ai colpi di Totti e compagni.La marcia della Roma non si ferma in attesa della difficile trasferta di Catania, mentre la Viola deve assolutamente ripartire dall’ottima prestazione mostrata nella prima frazione di gioco dove ha dimostrato carattere ma allo stesso tempo anche inesperienza.

Condividi
Nato a Formia l’11 aprile 1991, grande appassionato di giornalismo sportivo. Segue con molto interesse il calcio nazionale ed internazionale, è molto attento alle trattative di calciomercato. Mondopallone è la sua occasione per crescere.