Mancini sull’espulsione di Kompany: “E’ stata segnalata da Rooney”

La sconfitta nel derby con conseguente eliminazione al terzo turno di Fa Cup, non è andata giù all’allenatore italiano del Manchester City, Roberto Mancini. La gara, palesemente viziata dal rosso forse troppo eccessivo sventolato dall’arbitro Chris Foy al difensore Kompany, poteva avere esito diverso e secondo il tecnico dei Citizens è stato Wayne Rooney a segnalare al direttore di gara l’intervento del difensore. A margine del ko interno per 3-2 (doppietta di Rooney e gol di Welbeck), ha affermato: “Se l’arbitro ha deciso di mostrare il cartellino rosso a Vincent, la colpa è solo di Rooney. E’ stato il numero 10 dello United a segnalare all’arbitro che l’intervento del belga era a piedi uniti. Ho visto che faceva il segno due con le dita al direttore di gara ma dell’arbitraggio non voglio parlare perché ci tengo a esserci nella prossima partita. Sicuramente faremo un ricorso“.

Il Mancio annuncia quindi il ricorso mentre dall’altra sponda di Manchester, quella dei Red Devils, arrivano le parole di Sir Alex Ferguson che invece condanna l’entrata troppo energica del centrale belga: “Kompany aveva fatto altre volte interventi simili. Se avesse preso Nani, gli avrebbe fatto male. L’arbitro ha preso la decisione giusta“. Strascichi che solo una partita come il derby può generare.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it