Novara-Fiorentina 0-3. Prima vittoria in trasferta dei viola

Sul sintetico del “Piola” la Fiorentina conquista il primo successo esterno della stagione. Una vittoria necessaria per riportare un po’ di serenità in un ambiente reduce da una settimana difficile, vissuta tra polemiche e forti contestazioni.

C’è attesa per il nuovo attaccante che sostituira Gilardino, partito in direzione Genova, ma nel frattempo Jovetic e Ljalic coprono quel buco offensivo con prestazione che va oltre il sette in pagella. Aria funesta in casa Novara dove il pubblico non ha gradito la prova dei suoi beniamini, sofferenti in ogni reparto. La vittoria del Bologna complica la classifica degli uomini di Tesser, che ora hanno un distacco di sei punti e una futura trasferta a Cesena in cui sarà vietato sbagliare.

Nel Novara debutta dal primo minuto l’airone Caracciolo in coppia con Meggiorini. Solo panchina per l’altro neoacquisto Jensen, centrocampista danese proveniente dal Werder Brema. Out Radovanovic, ci pensa Marianini a sostituirlo. Rossi rivoluziona la sua Fiorentina. Si prova un inedito 3-5-2 con il rientro di Cassani e Salifu inserito al centro a controllare Rigoni.

Gara bloccata nel primo quarto d’ora con le due compagini che si preoccupano esclusivamente di controllare le mosse avversarie. Il gioco dei piemontesi si focalizza su Rigoni costretto a fare i conti con la ruvidezza di Behrami e Salifu. Jovetic e Vargas osservati speciali della retroguardia novarese. La svolta del match giunge al 18′: Ljalic triangola alla perfezione con Jovetic che entra in area e viene atterrato da un intervento di Centurioni nettamente in ritardo. Calcio di rigore realizzato dallo stesso Jovetic. Gli ospiti, forti del vantaggio ottenuto, si rilassano concedendo spazio al Novara che risponde con un attacco sterile e poco convincente. Caracciolo si ritrova a fare l’ala sinistra per cercare di creare qualcosa, mentre Meggiorini, beccato più volte dal pubblico, sparisce tra le maglie di Natali e Gamberini. La Fiorentina raddoppia con Montolivo; il centrocampista gigliato viene lanciato in profondità da Vargas, aggira la marcatura di Marianini e beffa Ujkani con un delizioso lob. Sul finaledi primo tempo uno scambio tra Caracciolo e Meggiorini lancia in rete l’ex attaccante del Bologna che pecca d’altruismo e rinuncia al tiro tra l’insofferenza del tifosi di casa.

Al rientro dagli spogliatoi Tesser concede un ultimo quarto d’ora alla sua coppia offensiva; idea che  chambia quasi subito perchè alla prima azione la Fiorentina va ancora in gol. Transizione offensiva gestita da Montolivo che vede la sovrapposizione sulla destra di Ljalic; cross di quest’ultimo e conclusione al volo di destro di Jovetic con Ujkani incolpevole. Fuori Mazzarani e Meggiorini, dentro Rubino e Pinardi ma in campo cambia poco. Gli ospiti gestiscono il risultato senza problemi e corrono un solo rischio con Paci.

NOVARA-FIORENTINA 0-3 (0-2)

Novara: Ujkani, Morganella, Paci, Centurioni, Gemiti, Marianini, Porcari, Rigoni, Mazzarani (49′ Rubino), Caracciolo (67′ Granoche), Meggiorini (49′ Pinardi).All.Tesser.
Fiorentina: Boruc, Gamberini, Natali, Nastasic, Cassani (84′ De Silvestri), Behrami, Montolivo, Salifu (79′ Kharja), Vargas, Jovetic, Ljalic(67′ Lazzari).All.Rossi.

Arbitro: Damato di Barletta
Reti: 19′ Jovetic rig (F), 41′ Montolivo (F),48′ Jovetic
Ammoniti: Centurioni (N) Nastasic, Salifu (F)

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it