Savona: i problemi non finiscono mai

Il Savona si trova di fronte un bivio di vitale importanza: tesserare un giocatore oppure sparire dal calcio nazionale. Si, sono proprio queste le due ipotesi, una apparentemente normale e una drastica. L’allenatore dei liguri, Ninni Corda, ha infatti lanciato l’ultimatum alla società: “Se entro sabato non sarà tesserato almeno un giocatore, potremmo vederci revocata l’affiliazione da parte della Lega calcio – spiega il tecnico del club dichiarato fallito nelle settimane scorse, che ha deciso per l’esercizio provvisorio – Chi può aiutare la società si faccia avanti al più presto. Dopo la partenza di alcuni giocatori la rosa si è ristretta a 19 elementi e, per regolamento, in rosa è necessario averne almeno 20“.

Nelle ultime ore però, la Lega Pro ha precisato che non esiste nessuna norma federale che contempli il minimo di tesserati. L’unico vincolo è costituito dall’articolo 3 del Regolamento del gioco del calcio, che prevede la necessità di schierare almeno 7 giocatori in campo.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it