Bologna, il futuro è ancora Celeste

Il Bologna sembra aver messo alle spalle la querelle con l’agente Pablo Betancourt della scorsa estate, quando si litigava sul futuro del talento Gaston Ramirez. Il presidente Guaraldi e il dg Zanzi infatti lavorando a stretto contatto con Betancourt hanno infatti messo le mani su uno dei migliori talenti del calcio uruguayano: Gonzalo Bueno, attaccante classe 1993.

L’attaccante del Nacional Montevideo è infatti ad un passo dal passaggio al Bologna in questo mercato di gennaio. L’unico ostacolo è rappresentato infatti dalla burocrazia. Il giovane attaccante infatti ha fatto richiesta per il passaporto portoghese, nazione di provenienza della madre, passaporto che gli permetterebbe si sbarcare sotto le due torri già a gennaio come comunitario, visto che il Bologna non ha posto per un ulteriore extracomunitario. Tutto fatto anche con il Nacional che accetterà a malincuore i tre milioni messi sul piatto dalla società felsinea per il talento Bueno.

Resta quindi da sciogliere il nodo dello status del giocatore. Se avrà il passaporto comunitario entro il 31 gennaio Bueno sbarcherà immediatamente sotto le due torri, altrimenti tutto sarà rimandato a giugno, quando però potrebbero entrare nell’affare altri club come l’Inter a cui il talento dell’U20 uruguayana è stato consigliato dall’ex Alvaro Recoba.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.