Totti carica la Roma: “Se continuiamo così, possiamo arrivare lontano”

Come un pareggio in un big match, nonostante le tante difficoltà, può far cambiare il corso della stagione di una squadra. La Roma, dopo l’1-1 dell’Olimpico contro la Juve, ha cambiato volto. Una metamorfosi totale nel gioco e nell’atteggiamento in campo dei giocatori. Luis Enrique la mente e Francesco Totti il braccio.

Con il 2-0 a Bologna, secondo successo di fila dopo la vittoria a Napoli, i giallorossi chiudono il 2011 con il morale alle stelle e con un ritrovato capitano che al termine della sfida del Dall’Ara ha dichiarato: “Il gol? Un pò mi manca. Ma quando ci sono prestazioni, sono contento lo stesso. Mi sto mettendo al servizio della squadra come ho sempre fatto e sono contento perché questa squadra ha grandi prospettive. L’importante è continuare a vincere, il gol arriverà, non ne faccio un’ossessione – continua il numero 10 della Roma – Se continuiamo con questo spirito e con questa cattiveria, possiamo arrivare lontano. Ma dobbiamo restare uniti come lo siamo adesso“.

Sul futuro, invece, Francesco Totti ha affermato: “La mia porta di uscita dalla Roma è sempre stata chiusa – conclude il Pupone dopo le critiche della scorsa settimana -, e mi dispiace per il modo in cui sono stato criticato davanti ai miei figli piccoli. Quando sono solo possono criticarmi e dirmi tutto, davanti ai miei figli no. Però ormai è un capitolo chiuso“.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it