Bologna, Guaraldi guida la protesta, Pioli calma le acque

Dopo la scandalosa direzione di gara dell’arbitro Rocchi in Bologna-Milan la società felsinea per bocca del proprio presidente, Albano Guaraldi, alza la voce e chiede che si faccia tutto il possibile affinché si evitino nuovi errori arbitrali come quelli visti ieri al Dall’Ara. Più calmo invece il tecnico rossoblu Stefano Pioli che al termine della gara evita di polemizzare sugli episodi.

Una direzione di gara, quella dell’arbitro Rocchi di Firenze –piena di errori marchiani dalla spinta di Mudingayi su Aquilani al mani in area di Seedorf nel primo tempo fino al rigore concesso al Milan nella ripresa per un tocco veniale di Raggi su Ibra, tanto veniale da far dire al tecnico Allegri che lo svedese si è buttato, oltre ad una serie di indecisioni e una gestione alquanto dubbi dei cartellini gialli – che ha fatto infuriare sopratutto i dirigenti del Bologna che nel dopo gara con il presidente Guaraldi hanno chiesto che venga introdotta la moviola in campo, cavallo di battaglia di Biscardi da almeno un decennio, per certi episodi. “Il direttore di gara ha commesso tantissimi errori di valutazione. Il rigore per il Milan, come elegantemente ha ammesso anche Allegri, non c’era, mentre era netto il fallo di mano di Seedorf nel finale del primo tempo. – continua Guaraldi – Non avanzeremo proteste ufficiali, ma per certi episodi sarebbe necessaria l’introduzione della moviola in campo”.

Più comprensivo e pacato invece il commento del tecnico Pioli che si è concentrato maggiormente sulla buona prestazione dei suoi, senza tuttavia sfuggire alle domande sull’arbitro: “Alla fine ci siamo salutati cordialmente, non era una partita facile da arbitrare e come per noi allenatori e per i giocatori anche gli arbitri possono avere giornate negative. Nel finale però mi ha detto. Quasi scusandosi, ‘Le decisioni che ho preso le ritenevo le più opportune, anche se ho sbagliato qualcosa’”.

Un’ammissione questa che aumenta la rabbia dei rossoblu e porterà ad uno stop l’arbitro Rocchi che in questa stagione si era già reso protagonista di un pessimo arbitraggio in Inter-Napoli.

 

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.