Nervosismo in casa Cesena. Benalouane e Bogdani vengono alle mani, la società li multa

Clima di fuoco in casa Cesena. Durante gli allenamenti della squadra romagnola un’entrata violenta di Benalouane su Bogdani ha mandato su tutte le furie l’attaccante albanese. Un paio di schiaffi, un faccia a faccia duro ed il tecnico Arrigoni si è visto costretto a chiudere anticipatamente la seduta.Vicenda che ha dell’incredibile perchè i due giocatori condividono da parecchio tempo la stessa stanza d’albergo.

 

Un episodio analogo in parte a quello accaduto nella Roma qualche settimana fa tra i due argentini Lamela ed Osvaldo. Il Cesena, però, ha deciso di non applicare le stesse decisioni dei capitolini e ha optato per una semplice sanzione, permettendo ad entrambi di essere presenti domani contro i rosanero. In serata sul sito ufficiale della società è stato diffuso il comunicato ufficiale con le scuse dei protagonisti. Benalouane: “Purtroppo questa mattina eravamo un pò nervosi entrambi, ma appena siamo rientrati negli spogliatoi ci siamo chiariti”. Stessalinea di pensiero per Bogdani: “Mi dispiace per l’accaduto, ma io e Yohan ci conosciamo bene, purtroppo ci siamo fatti prendere dal nervosismo ma è tutto chiarito tra di noi.”.

Una vigilia poco serena per i bianconeri alle prese con gli infortuni legati ai due ex-viola Mutu e Comotto. Il primo potrebbe recuperare in extremis dall’affaticamento muscolare, il secondo invece è stato fermato da un dolore muscolare alla coscia e salterà l’impegno del “Barbera”.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it