Qualificazione al fotofinish, il punto sull’ultimo turno di Champions

Siamo ormai giunti alla stretta finale. Oggi e domani si disputeranno le gare dell’ultimo turno della fase a gironi della Uefa Champions League. In alcuni raggruppamenti la situazione è ben definita mentre in altri sarà bagarre fino all’ultimo secondo per conquistare un posto tra le 16 formazioni più forti d’Europa.

Il Gruppo A è sicuramente quello più interessante soprattutto per il calcio italiano. Il Napoli è sul punto di spiccare il volo agli ottavi ma per farlo, o meglio, per conquistare con sicurezza il passaggio del turno, deve vincere in casa del Villareal. Un Villareal disastrato e in piena crisi ma non per questo la missione degli Azzurri è da considerarsi già completata. Dall’altra parte Manchester City – Bayern Monaco con gli uomini di Mancini che per stravolgere la gerarchia del girone devono battere i tedeschi e sperare che il Napoli non faccia risultato in Spagna. Ma siamo proprio sicuri che il Bayern non si giochi la partita per eliminare un cliente così pericoloso come il City?

Nel Gruppo B l’Inter è già sicura di un comodo posto agli ottavi come prima in classifica. Nonostante le tante difficoltà, i nerazzurri hanno ritrovato la retta via dopo il primo scivolone interno contro il Trabzonspor. Tutto da decidere, invece, per la seconda piazza dove proprio i turchi, fermi a quota 6, hanno un punto di vantaggio su Lille e Cska. I francesi ospiteranno il Trabz mentre il Cska farà visita all’Inter. I bookmaker, tra l’altro, sono sicuri che sarà il Lille di Eden Hazard a conquistare il passaggio del turno.

Passiamo al Gruppo C. Regna l’incertezza soprattutto per la seconda posizione. Il Benfica, che affronterà il Galati, difficilmente si lascerà scappare l’occasione di chiudere al primo posto il raggruppamento mentre sarà tutta da seguire la sfida in Svizzera tra Basilea e Manchester United. Proprio i Red Devils rischiano la clamorosa eliminazione qualora dovessero uscire sconfitti contro la squadra trascinata dai fratelli Frei. Una partita delicata dove servirà tutta l’esperienza di quella “vecchia volpe” di Sir Alex Ferguson.

Nel Girone D nessun problema per lo stratosferico Real di Mourinho. Già sicuro del primo posto, il club spagnolo andrà a far visita all’Ajax con una squadra piena di riserve e giocatori provenienti dalla “cantera” il tutto in vista del Clasico di sabato sera contro il Barcellona. Potrebbe approfittarne proprio l’Ajax a cui basta un pareggio per chiudere il girone al secondo posto. Il Lione, che ancora non ha perso le speranze e spera in una vittoria del Real ad Amsterdam, dovrà vincere “largamente” il suo impegno in casa della già eliminata Dinamo Zagabria.

Regna l’incertezza anche nel Gruppo E dove c’è il Chelsea di Villas-Boas a rischio eliminazione a quota 8 punti insieme con il Valencia. I Blues, che a Stamford Bridge ricevono proprio gli spagnoli, hanno due risultati utili, lo 0-0 e il successo. Il Valencia, invece, tutti i pareggi diversi dallo 0-0 e ovviamente la vittoria. Insomma una partita decisamente interessante. Grande festa per il Bayer Leverkusen che in casa del Genk deve mettere al sicuro il primo posto dopo aver conquistato, con il successo sul Chelsea nell’ultimo turno, la qualificazione.

Nel Girone F l’Arsenal è già sicuro del primo posto. Si giocano la seconda piazza i francesi dell’Olympique Marsiglia fermi a quota 7 punti, l’Olympiacos (6 punti) e il Borussia Dortmund (4). Le gare in programma sono Olympiacos-Arsenal e Borussia-Marsiglia. I tedeschi per passare il turno devono battere l’OM almeno 4-0 e sperare che l’Olympiacos perda contro l’Arsenal. In caso di pareggio dei greci scatterà la classifica avulsa con l’arrivo di ben tre squadre a 7 punti. In soldoni, il 2-0 del Borussia o una vittoria con tre o quattro gol di scarto dei tedeschi significherebbe ottavi per l’Olympiacos. Il 5-0 promuoverebbe i tedeschi, mentre il Marsiglia andrebbe avanti perdendo con uno o due gol di scarto (eccetto con lo 0-2).

Meno complessa la situazione nel Girone G dove sarà spettacolare solo la sfida tra PortoZenit. I portoghesi, fermi a quota 7, ricevono la squadra di Spalletti che in classifica ha una lunghezza di più: partita cruciale. L’Apoel Nicosia (9) ha già festeggiato la storica qualificazione e riceve lo Shakthar Donetsk eliminato anche dall’Europa League.

Per finire il Girone H dove è già tutto deciso: primo posto per il Barcellona e secondo posto per il Milan. L’unico traguardo ancora da conquistare è quello per l’accesso in Europa League. In netto vantaggio il Viktoria Plzen che ospita il Milan ma perderebbe la qualificazione solo con una vittoria a Barcellona del Bate Borisov e una sconfitta interna dei cechi col Diavolo.

Condividi
Giornalista pubblicista nato a Moncalieri il 9/7/86, vive a Formia (LT). Vicedirettore di MondoPallone, telecronista, opinionista e co-conduttore del programma #FuoriGGioco. Adora il calcio estero e la NBA. Email: miannotta@mondosportivo.it