Chelsea, Villas-Boas scrive a Babbo Abramovich

“Caro Babbo Abramovich, per Natale vorrei…” Potrebbe essere questo l’incipit della lista di acquisti che il tecnico del Chelsea Andre Villas-Boas presenterà nei prossimi giorni al patron del club Roman Abramovich per risollevare le sorti di una squadra che sembra essere arrivata alla fine di un ciclo importante, con troppi giocatori vecchi e malconci o semplicemente con la pancia piena.Detto dei 7/8 big che verranno messi in vendita nel mercato di riparazione andiamo ad vedere quali saranno le richieste del portoghese, secondo quanto riporta il portale inglese ‘Caughtoffside.com’.

In primo luogo Villas-Boas vorrebbe portare a Londra un suo fedelissimo del Porto come il centrale difensivo Rolando, che andrebbe a prendere il posto del fuori rosa Alex come prima riserva del duo Terry-David Luiz. Per il centrale il club lusitano chiede 20 milioni cifra che Abramovich potrebbe essere disposto ad investire per risollevare le sorti del club.

L’altro reparto che ha più bisogno di innesti freschi e di qualità e la metà campo. Qui sono ben tre gli obiettivi di prima fascia presenti nella lista di Villas-Boas. Si tratta di Thiago Alcantara del Barcellona, Sami Khedira del Real Madrid e Luka Modric del Tottenham. Se il primo è blindatissimo dal club catalano e pare inarrivabile, il discorso cambia per gli altri due giocatori. Khedira nonostante abbia trovato un posto da titolare nel centrocampo di Mourinho non ha ancora convinto del tutto e potrebbe essere ceduto di fronte ad un’offerta importante, 40 milioni. Per Modric invece il Chelsea avrebbe intenzione di sacrificare addirittura uno dei suoi pilastri: Frank Lampard, a cui aggiungerebbe 20 di milioni.

Il totale della spesa per accontentare il tecnico portoghese sfiorerebbe così i 80 milioni di sterline (93,5 milioni di euro). Una cifra incredibile, specie in un momento di crisi globale come quello che stiamo attraversando, che però non sembra spaventare il magnate russo Abramovich pronto ad aprire il portafoglio per portare il suo Chelsea fuori dalla crisi di questo inizio di stagione.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.