Verso Fiorentina-Roma. In casa viola Cerci out, torna Jovetic

L’avventura sulla nuova panchina gigliata è un continuo ritorno al passato per Delio Rossi. Una settimana fa la trasferta a Palermo dove aveva lasciato un ottimo ricordo nel cuore della tifoseria rosanero. Oggi l’incrocio con la Roma ed il primo pensiero è immediato verso il bagno liberatorio nella fontana del Gianicolo al termine di un derby capitolino vinto dalla sua Lazio.

Quell’episodio è ormai andato in archivio ed il presente narra di un Delio Rossi estimatore dell’innovativo progetto giallorosso come si evince dalle parole pronunciate dallo stesso tecnico nell’ultima conferenza stampa. Un progetto che lo aveva incluso quest’estate, ma che alla fine si allontanò.

Fiorentina-Roma è gara tanto importante quanto delicata per il cammino dei viola. Due partite sono decisamente poche per poter giudicare l’operato di un allenatore, ma da una parte c’è la classifica che preme e fare risultato diventa obbligatorio per non sprofondare nella zona calda. La situazione attuale di certo non agevola Il caso Cerci, scoppiato in settimana, è solo l’ultima di una serie di vicende che hanno contribuito a rendere teso e quasi irrespirabile il clima nello spogliatoio; La partenza di Sinisa Mihjailovic doveva contribuire ad un disgelo e così invece non è stato. Alle porte c’è il mercato di riparazione, una carta rilevante a disposizione dei Della Valle.

Nell’impegno odierno, Rossi rimarrà fedele al suo 4-3-1-2. Nastasic preferito a Camporese per sostituire lo squalificato Natali al centro della difesa. Riproposta, dunque, la linea a quattro che fermò il Milan al “Franchi”. Il dubbio principale arriva dal centrocampo dove Vargas ha buone possibilità di partire titolare, vincendo il ballottaggio con Munari. Passiamo al lato dolente dei viola: l’attacco, a secco da tre partite. Cerci non ha ricevuto la squalifica per la vicenda post coppa Italia, ma un infortunio lo ha comuque costretto a dare forfait. Nonostante il rientro di Jovetic, Rossi continuerà a dare fiducia a Lazzari come trequartista. Il montenegrino, invece, formerà il duo di attacco in coppia con Gilardino. Santiago Silva, ormai quasi certo della sua partenza, siederà in panchina; non convocato il giovane Babacar.

Programma 14^Giornata (Oggi h.15)

Genoa-Milan 0-2

Napoli-Lecce 4-2

Inter-Udinese 0-1

Catania-Cagliari (h.12.30)

Bologna-Siena

Chievo-Atalanta

Fiorentina-Roma

Juventus-Cesena

Parma-Palermo (h.20.45)

Lazio-Novara (Lun 5/12 h. 20.45)

Classifica

Milan, Udinese 27, Juventus 26, Lazio 22, Napoli 20, Palermo 19, Roma, Catania 17, Genoa, Parma, Chievo 15 Inter, Siena, Atalanta, Cagliari 14, Fiorentina 13, Bologna 11, Novara 10, Cesena 9, Lecce 8.

Condividi
Nasce a Roma il 30 maggio 1979 mentre il Nottingham Forest di Brian Clough vinceva la sua prima Coppa Campioni. Radiocronista sui campi dell’Eccellenza laziale, adora il calcio minore ed il futsal. Email: emodugno@mondosportivo.it