Cesena, i rimpianti di Mutu: “Avrei potuto vincere il Pallone d’Oro”

Dopo la doppietta che ha steso il Genoa e fatto ricredere chi lo considerava un giocatore ormai finito, Adrian Mutu al ‘Corriere dello Sport’ ha affidato le sue riflessioni su presente e passato con un grande rimpianto.

Il giocatore del Cesena infatti crede che, con una testa diversa, avrebbe potuto competere coi migliori al mondo anche per il Pallone d’Oro: “Il mio passato? Io penso a tonificare lo spirto adesso e pensare al futuro. Avrei potuto fare scelte diverse, lo sanno tutti, e magari sarei stato anche da Pallone d’Oro ma non è questo il tempo per fermarsi a pensare al passato. E’ andato così e basta. – continua dedicando un pensiero anche alla Fiorentina – Sarà sempre nel mio cuore, compresi i tifosi che mi hanno fatto sentire un re”.

Il finale di intervista è però tutto per il Cesena, che gli ha permesso di vivere una nuova esperienza: “All’inizio faticavo a calarmi in questa realtà ma poi ho capito. La gente e i compagni si aspettano ogni domenica prestazioni come quella contro il Genoa ma non è semplice. Quando serve però un campione deve tirar fuori i colpi che contano e io punto a dieci gol, minimo. I mezzi per raggiungere l’obiettivo ci sono tutti adesso serve continuità”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.