Coppa Italia: tutto facile per il Chievo. Netto 3-0 al Modena

Allo Stadio Bentegodi di Verona è andato il scena il quarto turno eliminatorio di Coppa Italia tra i padroni di casa del Chievo e il Modena di Cuttone. La formazione veneta, fortemente rimaneggiata da Mister Di Carlo, non ha poblemi a chiudere la pratica contro gli emiliani, e raggiunge gli ottavi di finale dove incontrerà l’Udinese. Il Modena, invece, esce dalla competizione senza essere mai stata in grado di reagire al gioco dei gialloblù, e può cosi concentrarsi esclusivamente al prossimo impegno in campionato, contro il colosso Sampdoria.

In avvio di gara è subito il Chievo a farsi in avanti con l’iniziativa di Dramè, che innesca Paloschi in area, ma l’attaccante bresciano non centra lo specchio della porta. Al 10′ si registra un’altra occasione per la squadra casalinga con una conclusione di Cesar, che Fortunato riesce però a bloccare. Mentre il Modena tenta ancora di capirci qualcosa, sopraffatta dall’offensiva giallobù, gli uomini di Di Carlo continuano a cercare il gol del vantaggio con un Hetemaj in grande forma e ispiratore della manovra d’attacco. Al 21′ è proprio il finlandese ad effettuare un cross rasoterra, che taglia tutta l’area di rigore avversaria, con Moscardelli che per un soffio non impatta il pallone a pochi centimetri da Fortunato.

La rete che sblocca il risultato arriva al 33′ con un gran cross di Vacek, che Uribe schiaccia senza pensarci due volte. Grande rete del colombiano, che di fatto legittima il predominio della formazione casalinga. Al 39′ Hetemaj prova la conclusione personale con un sinistro potente che sorvola di pochi centrimetri la traversa, ma in questo caso Fortunato, ben piazzato, sarebbe arrivao sul pallone senza problemi.

Nei tempi di recupero la compagine scaligera dimostra di voler andare al riposo con un risultato più importante. Arriva cosi un’altra occasione sull’asse Dramè-Paloschi, ma ancora una volta il centravanti di Chiari arriva in ritardo sulla palla.

Al 47′, però, è 2-0: Moscardelli dai 25 metri tira un missile a sorpresa. Fortunato arriva sul pallone ma non blocca, regalando la ribattuta ad Uribe che, tutto solo, sigla il suo secondo gol del match.

Nella ripresa il Chievo non accenna a calare il ritmo e mantiene un elevato ritmo sull’asse offensivo. Già al 3′, infatti, i veneti mettono una palla in area, che Cesar prolunga di testa a favore del solito Paloschi. L’attaccante ex Milan, come un puma, si fionda sulla palla allungando la gamba e questa volta riesce ad impattare il pallone andando in gol.

Al 9′ gli ospiti hanno la possibilità di accorciare le distanze con un rigore fischiato dal direttore di gara per una gomitata di Cesar ai danni di Carini. Alla battuta va Bernacci, ma il tiro è troppo debole e centrale e Puggioni blocca senza esitare. Il Modena, tuttavia, prende fiducia e cerca di reagire. Al 14′ Fantini entra in area smarcandosi bene dai difensori gialloblù e prova ad infilzare Puggioni da due passi. La conclusione che ne esce fuori è fin troppo semplice per il portiere clivense, che agguanta la sfera. Pochi minuti più tardi si fa vedere anche Carraro tra gli emiliani, ma il tiro del giocatore ospite da dentro l’area finisce senza problemi tra le braccia di Puggioni. Poi l’intensità si abbassa vistosamente verso il finale di gara. Solo al 43′ vi è l’ultimo acuto dei padroni di casa con Sammarco, che a botta sicura davanti Fortunato spara il pallone di prima intenzione, ma l’estremo difensore ospite d’istinto devia in calcio d’angolo.

Terminano cosi le ostilità tra le due compagini a confronto. Per il Chievo di Di Carlo è stato un buon test per mettere alla prova le seconde scelte della sua squadra, in vista del prossimo match di campionato contro il Milan di Allegri. Cuttone, da parte sua, ha schierato in campo qualche giovanissimo appartenente alla sua rosa, risparmiando qualche titolare per arrivare in forma alla sfida contro i blucerchiati di Iachini.

TABELLINO

Chievo Verona – Modena

CHIEVO (4-3-1-2): Puggioni; Cesar, Acerbi, Djengoue (1’st Grippo), Dramè; Gallozzi, Vacek, Hetemaj (22’st Sammarco); Uribe (73’st Kirilov); Moscardelli, Paloschi. All. Di Carlo.  A disp: Squizzi, Pellissier, Burato, Solini.

MODENA (4-3-3): Fortunato; Bassoli, Carini, Ricchi (5’st Aldrovandi), Minarini; Carraro (25’st Trombetta), Spezzani, Foresta; Nardini (10’st Fiandaca), Fantini, Bernacci. All. Cuttone. A disp: Caglioni, Stanco, Giampà, Zanasi.

ARBITRO: Brighi di Cesena.

RETI: 33′, 47’pt Uribe, 3’st Paloschi.

AMMONITI: 37’pt Hetemaj (C), 40’ptForesta (M), 23’st Spezzani (M), 42’st Moscardelli (C).

RECUPERO: 5′; 3′.

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.