Atalanta, Denis punta Inzaghi

La partenza sprint di German Denis, 9 gol in 11 gare di campionato, ha sorpreso tutti a cominciare dallo stesso attaccante argentino che in carriera aveva segnato così tanto solo in patria nel 2007, prima di sbarcare in Italia al Napoli. L’obiettivo del ‘Tanque’ adesso è quello di laurearsi capocannoniere di serie A trascinando l’Atalanta ad una salvezza che sembrava complicata dopo i 6 punti di penalizzazione subiti per la vicenda calcio-scommesse che ha investito il capitano Cristiano Doni. “In effetti avevo segnato così tanto soltanto con l’Independiente: 27 gol nel 2007, 13 nelle prime undici giornate dell’Apertura. In Italia al massimo ne avevo fatti 8, più 2 in Coppa Uefa, al Napoli tre anni fa. – esordisce Denis su ‘La Gazzetta dello Sport’ – Qui sto bene per un insieme di fattori: l’allenatore conosceva il mio stile di gioco e la squadra mi ha aiutato tantissimo. Mi mancava l’abitudine al campo e i minuti nelle gambe, ma qui li ho trovati e mi sono sentito importante fin da subito. La dieta a zona? Me l’hanno suggerita Bellini e Manfredini. Mi aiuta a stare bene fisicamente, di conseguenza sto bene psicologicamente. E conta tantissimo”.

Denis conclude poi fissando un obiettivo ambizioso, i 24 gol gol, in 33 gare, segnati da Pippo Inzaghi nella stagione 1996/97: “Io provo solo a continuare così. – sorride Denis – Per far vincere l’Atalanta, sia chiaro”.

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.