A Trebisonda finisce 1-1. Ricky Alvarez regala all’Inter gli ottavi di Champions da capolista del girone

L’Inter di Claudio Ranieri pareggia in casa del Trabzonspor, dopo essere passata in vantaggio con il primo gol in nerazzurro di Ricky Alvarez. La Beneamata raggiunge gli ottavi di finale da prima del girone con il minimo sforzo contro un avversario aggressivo e molto propositivo.  Per la squadra di Senol è un prezioso punto per sperare nella qualificazione, in palio il 7 Dicembre contro i francesi del Lille.

 

I padroni di casa turchi si sono resi protagonisti di una prestazione di alto livello e hanno giocato dal primo al novantesimo con grande carica agonistica.

Nel primo tempo l’attacco turco ha tenuto banco con la coppia Altintop-Yilmaz, capace di creare panico nella difesa nerazzurra. Ma proprio nel momento migliore della squadra casalinga, una grande iniziativa di Alvarez porta l’Inter all’attacco: l’argentino trova Milito smarcato in area, che, senza pensarci due volte, serve il pallone allo stesso Alvarez, nel frattempo penetrato in area. Per Zengin non c’è nulla da fare e il neo acquisto interista insacca cosi il suo primo gol in nerazzurro.

Il vantaggio della compagine meneghina, però, non dura a lungo, e dopo soli sei minuti il Trabzonspor rimette in pari il risultato con una lodevole conclusione dalla distanza di Altintop, fortunato comunque a trovare una devizione di Samuel che spiazza Julio Cesar.

 

Nella ripresa gli uomini di Senol scendono in campo più carichi che mai e insistono a mettere alle strette la retroguardia nerazzurra. Al 9′, però, Stankovic ha l’occasione di sorprendere Zengin calciando di sorpresa dal limite, ma l’estremo difensore turco è reattivo e salva in calcio d’angolo con la punta delle dita. L’Inter è discontinua nel cercare la profondità, ma riesce a collezionare qualche buona occasione. Al 15′ Cambiasso vede libero Zarate in avanti ed effettua un bel passaggio filtrante per l’argentino. Giunto fin sottoporta, però, l’ex laziale viene chiuso efficacemente da Glowacki. Il Trabzonspor, tuttavia, non accenna a calare il ritmo di gioco e alla mezz’ora va vicina al 2-1 con una conclusione del neo entrato Mierzejewski, che riceve un gran cross di Celustka e calcia a botta sicura centrando in pieno il palo , con Julio Cesar battuto.

Poi man mano l’intesità della gara scende da entrambe le parti, con le squadre che sembrano paghe del risultato maturato.

 

La squadra di Ranieri ottiene cosi il massimo risultato con il minimo sforzo, risolvendo la questione qualificazione da capolista del girone con dieci punti e tornando cosi a potersi concentrare sul momento delicato in campionato. Il Trabzonspor, invece sale al secondo posto a quota sei punti, in attesa della sfida contro il Lille.

 

TABELLINO

TRABZONSPOR-INTER 1-1


TRABZONSPOR:
Tolga, Celustka, Giray, Glowacki, Cech, Serkan (64′ Mierzejewski), Colman, Zokora, Alanzinho (86′ Paulo Henrique), H.Altintop, Burak Yilmaz. A disp.: Onur, Baris Atas, Pavel Brozek, Aykut Akgun, Mustafa. All.: Senol Gunes.
INTER: Julio Cesar, Nagatomo, Lucio, Samuel, Chivu, Zanetti, Stankovic, Cambiasso, Alvarez (89′ Faraoni), Zarate (69′ Coutinho), Milito (86′ Pazzini). A disp.: Castellazzi, Ranocchia, Obi, T. Motta. All.: Ranieri

Arbitro: Atkinson (Ing)

RETI: 18′ Alvarez (I), 23′ H. Altintop (T)

AMMONITI: Chivu, Alvarez (I), Glowacki, Serkan (T)

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.