Pato c’è: Allegri punterà su di lui contro il Barcellona

Quando non c’è si sente la mancanza, e quando torna se ne avverte ancora di più l’importanza: è Alexandre Pato, rientrato tra i disponibili di Allegri sabato sera all’Artemio Franchi di Firenze contro la Fiorentina. L’attaccante brasiliano è entrato in campo al cospetto dei viola ed ha fatto il suo, come è solito fare, anche se è mancato il gol che avrebbe sancito la riscossa del Papero verdeoro.

Ma la soddisfacente prestazione contro i gigliati è stata solo un antipasto, in attesa di vederlo in campo mercoledi nell’ultimo incontro della fase a gironi della Champions League, che vede i rossoneri ospitare gli eterni rivali del Barcellona di Pep Guardiola. Il tecnico Allegri affiderà a lui le redini dell’attacco rossonero, magari in appoggio a Ibrahimovic, e la fiducia dell’allenatore rossonero dovrà essere ripagata dallo stesso Pato, da cui ci si aspetta un gol con la stessa cattiveria con la quale ha castigato Victor Valdès nel match di andata al Camp Nou.

Inoltre, c’è un tabù da sfatare, per il giovane talento brasiliano, che in Champions ha realizzato tre reti, tutte in trasferta (due al Bernabeu contro il Real Madrid ed una, come detto, proprio in casa del Barcellona). I tifosi, quindi, si aspettano la rete anche a San Siro, che rappresenterebbe la consacrazione dell’attaccante milanista nella massima competizione europea.

Condividi
Nato a Catania il 10 giugno 1987, si è laureato in Scienze della Comunicazione a Bergamo, dove ha cominciato l’attività pubblicistica collaborando con Bergamo&Sport, Bergamosportnews.it e Itasportpress.it. Segue con passione il calcio a tutti i livelli.