L’est Europa pronto alla svolta: la Lega Balcanica

I principali club dei paesi dell’Europa dell’est sono pronti a portare davanti alla Uefa e alla Fifa il loro progetto di una Lega che possa creare una competizione sovranazionale sul modello della Balkan League del Basket. L’idea è stata portata avanti dal presidente del Cska Sofia, Dimitar Borissov e sarebbe stata accolta in modo positivo da diversi club dell’est che si vedono sbarrate le porte di Champions League ed Europa League dalle più forti e ricche squadre dell’occidente europeo. Per non perdere di competitività e avere una buona visibilità internazionale queste squadre sarebbero pronte a disputare una coppa a cui parteciperebbero le squadre eliminate dai preliminari delle principali coppe europee, nell’ottica del miglioramento generale dei paesi di quella zona. Nel basket esiste già una competizione simile, a firma Uleb, che dal 2008 vede coinvolte 10/12 squadre provenienti da Bulgaria, Macedonia, Montenegro, Romania, Bosnia, Serbia e Croazia, con l’aggiunta quest’anno di Israele. Su questo modello potrebbe ispirarsi anche la ‘copia’ calcistica, magari con l’allargamento ad altre nazioni come Polonia, Slovacchia, Repubblica Ceca e Grecia. Un’idea affascinante, anche se di difficile realizzazione visti gli spazi esigui nel calendario calcistico internazionale.

 

Condividi
Nato a La Spezia nel 1981, ha girovagato per l’Italia da sud a nord. Laureato in Scienze della Comunicazione a Bologna, è stato fra i primi collaboratori di MondoPallone.net. Attualmente vive a Padova, collaborando con diversi siti di informazione calcistica.